Giovanni dei topi PDF

Scarica l'e-book Giovanni dei topi in formato pdf. L'autore del libro è Georgia Manzi. Buona lettura su equilibrifestival.it!

Equilibrifestival.it Giovanni dei topi Image

DESCRIZIONE

Georgia Manzi è una giornalista freelance che vive e lavora ad Atene. Questo è il suo primo romanzo per adulti. "Non ho sbagliato. Ho fatto quello che andava fatto da tanto tempo." Questa è la storia di un grosso equivoco. Quando al posto di polizia di Villalta in Puglia arriva una lunga lettera del bidello Giovanni Sorgiaro, il commissario è prima irritato, poi perplesso. La confessione di un omicidio in forma scritta? Con tutti i pensieri che ha gli tocca pure di leggere un romanzo? Inframmezzando la lettura alla svogliata raccolta di indizi mancanti e bizzarre testimonianze, la polizia scoprirà una verità rovesciata: tra i due protagonisti della farsa-faida cominciata sui banchi di scuola l'assassino Giovanni, malmostoso, pigro, vittimista e succube di una madre inacidita, è da compatire molto più dell'assassinato, Lillino Garruso, volato giù da un ponte per un'unica colpa - aver sempre saputo prendere la vita con leggerezza. Rovesciato quindi anche il finale, che da drammatico vira in beffardo, anche se per Giovanni dei Topi non c'è lieto fine né redenzione: solo un'impossibile fuga da se stesso.

ISBN: 9788845281983

DATA: 2016

AUTORE: Georgia Manzi

DIMENSIONE: 10,85 MB

NOME DEL FILE: Giovanni dei topi.pdf

SCARICARE
LEGGI

Giovanni dei topi - Bookrepublic

Giovanni commette un omicidio e manda uno scritto in commissariato con la sua confessione. Ma niente è come sembra, c'è una vittima che non è una vittima, un carnefice che è solo vittima di se stesso, un commissario che non ha voglia di indagare ma, senza volerlo, scopre fatti che lo riguardano.Tutto è giocato sul filo dell'ambiguità.

Giovanni dei topi. E-book. Formato EPUB - Georgia Manzi ...

Descrizione. Questa è la storia di un grosso equivoco. Quando al posto di polizia di Villalta in Puglia arriva una lunga lettera del bidello Giovanni Sorgiaro, il commissario è prima irritato, poi perplesso.