La profezia dei Gonzaga PDF

Scarica l'e-book La profezia dei Gonzaga in formato pdf. L'autore del libro è Tiziana Silvestrin. Buona lettura su equilibrifestival.it!

Equilibrifestival.it La profezia dei Gonzaga Image

DESCRIZIONE

1596. È un autunno di nubi nere su Mantova: è sparita la mummia del Passerino. Un astrologo aveva vaticinato che la stella dei Gonzaga avrebbe brillato nel cielo finché avessero custodito a Palazzo Ducale la mummia. Il duca Vincenzo, preoccupato per le sorti della sua dinastia, convoca Biagio dell'Orso, affascinante e introverso capitano di giustizia, l'unico in grado di risolvere i casi più spinosi. Il destino dei Gonzaga è ora nelle sue mani. Ma i nemici del duca sono molti, sia dentro che fuori i confini mantovani, e gli oscuri presagi non tardano ad arrivare: la famiglia Gonzaga è preda di continui agguati; il contabile di corte muore in circostanze poco chiare. Sembra proprio che la profezia si stia avverando e i suoi effetti nefasti si riflettono anche nella vita del capitano: Rosa, la donna amata, ha scoperto un frammento della sua precedente missione in Francia che la lascia sgomenta. Lo stesso Biagio viene rinchiuso nelle segrete di San Giorgio con la più infamante delle accuse. Tutto prende una piega imprevedibile.

ISBN: 9788885746053

DATA: 2018

AUTORE: Tiziana Silvestrin

DIMENSIONE: 5,76 MB

NOME DEL FILE: La profezia dei Gonzaga.pdf

SCARICARE
LEGGI

La Profezia Dei Gonzaga - Silvestrin Tiziana | Libro ...

La profezia dei Gonzaga" che ho apprezzato tantissimo per la sua verità storica e che ho trovato molto scorrevole e coinvolgente tanto da terminarne la lettura in pochi giorni. Tutto gira intorno alla figura del capitano Biagio dell'Orso, capitano di giustizia che deve risolvere il mistero della scomparsa del Passerino.

Let's talk about: La profezia dei Gonzaga di Tiziana ...

La profezia dei Gonzaga è il quinto romanzo di Tiziana Silvestrin incentrato sulla figura del capitano di giustizia mantovano. Ritroviamo vari personaggi ormai familiari, dal consigliere Marcello Donati al bargello Giò Morisco, per arrivare al duca Vincenzo Gonzaga e alla sua corte.