Amore, libertà e censura. Il 1971 di Lucio Battisti PDF

Scarica l'e-book Amore, libertà e censura. Il 1971 di Lucio Battisti in formato pdf. L'autore del libro è Donato Zoppo. Buona lettura su equilibrifestival.it!

Equilibrifestival.it Amore, libertà e censura. Il 1971 di Lucio Battisti Image

DESCRIZIONE

Luglio 1971. Esce Amore e non amore, il nuovo 33 giri di Lucio Battisti: è il suo primo vero album, con brani inediti. Pubblico e critica sono sconcertati: un cantante di straordinario successo inventa un concept, canta quattro pezzi rock, dirige l'orchestra in quattro composizioni strumentali con titoli lunghissimi scritti da Mogol. Pubblicato con un anno di ritardo, Amore e non amore anticipa le atmosfere progressive rock che spopolano in Inghilterra, stupisce per la misteriosa donna nuda in copertina, segna la fine dei rapporti con la Ricordi. Il singolo Dio mio no viene ritenuto troppo audace dalla commissione d'ascolto della Rai, ma nonostante la censura sarà un successo. Questo libro ripercorre il making of di un'opera poco approfondita, che fotografa un anno chiave nella storia della nostra musica, dalla sperimentazione compositiva allo spirito flower power della copertina, dalla libertà del lavoro in studio alla rottura con il perbenismo dell'Italia di allora.

ISBN: 9788896212196

DATA: 2011

AUTORE: Donato Zoppo

DIMENSIONE: 9,27 MB

NOME DEL FILE: Amore, libertà e censura. Il 1971 di Lucio Battisti.pdf

SCARICARE
LEGGI

Amore, libertà e censura. Il 1971 di Lucio Battisti ...

Dopo aver letto il libro Amore, libertà e censura.Il 1971 di Lucio Battisti di Donato Zoppo ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L'opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall'acquisto, anzi ...

Amore, libertà e censura | Io Tu Noi Tutti

Donato Zoppo, "Amore, libertà e censura. Il 1971 di Lucio Battisti", Aereostella, 2011, 325 pp. Una cosa che in Italia si vede purtroppo raramente sono i saggi dedicati a un singolo disco.