Equilibri 2017

spettacoli

8 giugno


 ore 19:30 – aperitivo di inaugurazione – Teatro Tenda


ore 21:00 – Teatro Tenda

in

“Gran Variete”

Circo Inzir è un progetto di circo sociale, nasce dalla volontà comune da parte di un collettivo di artisti di varia formazione e provenienza di portare spettacoli, parate e laboratori in quelle zone del mondo dove la vita si complica a causa di povertà, guerre e sfruttamento.

L’intero progetto è autofinanziato tramite cabaret e spettacoli ad offerta libera, promossi e fatti dagli stessi artisti. L’obiettivo che ci siamo proposti è stato quello di portare la nostra arte in giro per il mondo, per trovare dei punti di unione e di scambio tra le diverse culture e di promuovere un progetto a favore della multiculturalità, usando il circo come mezzo di comunicazione, unione e condivisione, partendo dall’idea che questa disciplina artistica sia per le sue caratteristiche e per la sua fruibilità uno dei mezzi più indicati per creare rapporti sociali e diminuire le distanze.

https://circoinzir.wordpress.com


9 giugno

 

ore 21:00 – Teatro Tenda

compagnia

Le due e un quarto

in

“Retrò Gold”

ideato da Martina Soragna e Silvia Laniado
con Martina Soragna e Teresa Bruno
regia Le due e un quarto
consulenza artistica André Casaca
burattini di Cristiana Daneo

Retrò Gold è uno spettacolo comico che racconta cosa succede dietro le quinte di una baracca dove apparentemente sembra andare tutto secondo copione. Essenziali la scenografia e i burattini sulla scena che vengono stravolti nella loro ordinarietà dallo sguardo del clown.

Gag, lazzi e virtuosismi canori dei protagonisti di pezza li trasformano da fantocci ad esseri pieni di vita ed è ciò che il pubblico vede nella prima parte dello spettacolo. Poi, goccia a goccia, cresce latente un dubbio, si avverte qualche intoppo, forse si sussulta per una palpabile ma non esplicitata tensione, fino a che accade l’ “inaccadibile”. Contro ogni regola teatrale si gira la baracca, si svela il dietro le quinte e lo spettacolo ricomincia. Ma niente è più come prima. Tutto può ripetersi all’infinito, rivelando ogni volta una nuova prospettiva e una nuova faccia della società umana. A cosa possono arrivare due burattinaie un po’ eccentriche con due burattini talentuosi, pensando di non essere viste? Questa è la nostra storia…

http://www.ledueunquarto.it

 


ore 22:00 – Teatro Tenda

compagnia

Fekat Circus

in

“be-on”

 

be-on è un suono che viene da lontano, portando con sé l’estremo fascino del viaggio e la gioia contagiosa, esplosiva ma rispettosa di chi, come un ore che sboccia sull’asfalto, sa portare sorpresa e vivacità in un mondo spento.

be-on è un suono che in Etiopia significa “se fosse”, è voglia di immaginazione e poesia. A portarlo sono uomini e donne, umili, che con passione e forza resistono e sostengono che, al di là del grigio, c’è un mondo sospeso, fatto di grande bellezza. Con il loro circo lo diffondono al ritmo intenso delle danze tradizionali, riempiendo le strade di novità. I protagonisti giocano con il tempo e lo spazio, trasformando ogni avversità in sogno creativo, fino a lasciarci, con le loro acrobazie, col cuore in gola, in attesa della visione di “grande bellezza” che tutti, in cuor nostro, desideriamo vedere avverata.

http://fekatcircus.com/


10 giugno

 repliche ore 19:00 e 21:30 – Teatro Tenda

Gran Gala di Circo Contemporaneo

Un’evasione dalla dalla realtà quotidiana per immergersi in un mondo surreale che avvolge a 360°: questo è quello che prova il pubblico quando assiste al Gran Gala di Circo contemporaneo di Equilibri. Ogni anno, a gran richiesta, Arterego organizza l’appuntamento più atteso del festival, un trait d’union di discipline circensi, aperto a ogni contaminazione con arti performative come il teatro, la clownerie, la danza contemporanea.

La messinscena è curata nel dettaglio per colpire nella sua varietà, alternando performance acrobatiche, comiche, suggestive. Ma il Gran Gala di circo non è fatto solo di “numeri”: gli artisti sono scelti con cura e attenzione dal panorama italiano e internazionale. La direzione artistica, infatti, seleziona i performers guardando ai festival di circo contemporaneo più importanti a livello mondiale, alle scuole superiori di arti circensi europee e scoprendo giovani talenti.

Per la settima edizione del 2017, il palco del Gran Gala avrà l’onore ospitare personalità come Jango Edwards, fondatore del Nouveau Clown institute di Barcellona, Aime Morales, vincitore del 35° Festival Mondial du Cirque de Demain, Caio Sorana, diplomato alla scuola superiore Académie Fratellini, Salvatore Frasca e Edoardo Demontis del Side Kunst Cirque, Claudia Cantone della compagnia Las Enclownadas, David e Tomas della compagnia Lapso Cirk.

Artisti

Salvatore Frasca

Salvatore è nato in Sicilia. Laureato in Accademia di Belle Arti di Firenze, è progettista e designer. Ha studiato tecniche del circo nelle scuole di Mosca, la Russia e Kiev in Ucraina. È specializzato in bicicletta acrobatica e giocoleria.  È responsabile per il team artistico Ibla Buskers Festival, Scenicafestival, WunderShow. Ad Atene, presenta il Latino Galà della Convenzione Giocoleria 30 Gran (EJC2007). Con le sue performance, presentazioni e spettacoli, ha giocato in Argentina, Croazia, Marocco, Turchia, Kurdistan, Russia, Spagna, Francia, Germania, Slovenia, Svizzera, Svezia, Grecia, Scozia, Regno Unito, Lituania, Serbia, Portogallo, Danimarca.

Edoardo Demontis

Il vento incessante della Sardegna e la mancanza di spazi di allenamento al chiuso per noi giocolieri, mi ha spinto, circa dieci anni fa, allo studio e la pratica della manipolazione di oggetti.
Mi sono appassionato al contact con le clave e da buon autodidatta, ho passato tanto tempo a cercare di stupirmi cercando nuove prese, nuovi scivolamenti ed equilibri, senza internet, e con pochi altri amici giocolieri che, come me, iniziavano a lanciare i primi
oggetti per aria.
Lavora dal 2013 con il coreografo Alessandro Sciarroni, un continuo stimolo e crescita artistica. Dal 2015 in costante collaborazione con il SIDE Kunst Cirque de la compagnia MiLAYKA, circo alternativo con tendone.

Jango Edwards

Fondatore dell’originale “Festival of Fools”, direttore del “Nouveau Clown Institute” e della “Fools Militia”, creatore del “Cabaret Cabrón”, artista clown internazionale, direttore e produttore. Durante gli ultimi 40 anni ha recitato, diretto e insegnato in più di 30 paesi ed è costantemente attivo nella evoluzione globale della professione del clown. Spettacoli diversi come il deserto del Sahara, il Ronald
McDonald Comedy Awards, la Conferenza internazionale bancaria svizzera, una spiaggia nudista, una mezza giornata in una partita di calcio, la Cattedrale di Notre Dame e un bagno al Majestic Hotel a Cannes hanno ospitato le sue apparizioni personali .

Caio Sorana

Incontra la giocoleria all’età di 15 anni, autodidatta fino al 2013 dove parte per Parigi per l’Academie Fratellini. Si diploma nel 2015 e attualmente lavora con le sue due compagnie: Soralino e Triandanti e come interprete per Les Objets Volants e Corpo Celeste. Si esibisce da solo nella nuova composizione “nuvole”.

Aime Morales

Aimé Morales nato a Merida-Venezuela il 17/01/1987. Dopo gli studi di base decide di tuffarsi nel mondo del circo, formandosi
nelle scuole di circo Rogelio Rivel, Erick de bont’s, Flic e Esac, per quasi 7 di studi collabora a piccoli e grandi progetti in Europa
e nel mondo. Circo Monti, Comex, Circo zenturm e molte altre imprese hanno lavorato con lui in cooperazione o di partenariato.
Aimé ha deliziato la giuria e il pubblico nella 35° edizione “Le Festival del Cirque du Demain” vincendo non solo la medaglia d’oro, ma anche il premio del pubblico, il premio presidente della Francia e del Ringling Bros Award.

Claudia Cantone

Claudia Cantone, cantante, clown e mimo, scopre il mondo del clown nel 2005 con il Master Class di Jango Edwards a Cannes.
Come cabarettista partecipa ad alcuni programmi di televisione in Italia, poi si forma con altri maestri clown di livello internazionale
come Johhny Melville, Carlo Colombaioni, Laura Hertz e Virginia Imaz.
Nel 2008 crea il suo primo spettacolo “Zero Zero Clown” one woman show, scritto con Claudio Fois e diretto da Jango Edwards.
Insieme a Daniela Conte crea in Spagna la compagnia clown Las Enclownadas e in Italia il gruppo “ClownTime”, e, mentre continua a rappresentare il suo spettacolo di strada “Il mondo di Yaya Clown”.

David & Tomas

David e Tomas del Collettivo Lapso Cirk sono due artisti multi-disciplimnari specializati in bilanciamento e manipolazione dei più svariati oggeti di ogni giorno. Entrambi amano quello che fanno e lo strano senso di eccitazione che provano in scena, quando sono concentrati a testare la fiducia e il coraggio che provano uno verso l’altro mettendo alla prova costantemente i propri limiti prima che succeda l’inevitabile, cadere!

OVVIO è una creazione dall’approccio giocoso e azzardato e piena di suspance. Manipolazione di oggetti e ricerca continua del bilanciamento si rincorrono, ma senza il coraggio e lo slancio giusto, si cade. Il che, a volte, può anche risultare molto divertente.

 


ore 17:00 – Piazza del Popolo

Gala Piccolo Circo

 

Una delle attività preferite di Arterego? Diffondere il circo… attraverso attività di formazione! Per questo nel 2010 sono iniziati i corsi della Scuola di circo di Arterego. Da quella fatídica data, ogni anno, in occasione del festival di Equilibri, i giovani allievi si esibiscono in una performance finale, per toccare con mano l’esperienza di uno spettacolo, da dietro le quinte al palco, con un vero pubblico, condividendo con artisti già affermati il proprio percorso di crescita artistica.

Per la settima edizione di Equilibri, Arterego ha dedicato un intero spettacolo alle abilità di questi artisti in erba, aiutandoli nella creazione dei singoli numeri, per la presentazione e la messa in scena, insomma uno spettacolo da grandi fatto solo di bambini!

arterego.org


ore 19:30 – Piazza del Popolo

Le due e un quarto

in

“Retrò Gold”

 

ideato da Martina Soragna e Silvia Laniado
con Martina Soragna e Teresa Bruno
regia Le due e un quarto
consulenza artistica André Casaca
burattini di Cristiana Daneo

Retrò Gold è uno spettacolo comico che racconta cosa succede dietro le quinte di una baracca dove apparentemente sembra andare tutto secondo copione. Essenziali la scenografia e i burattini sulla scena che vengono stravolti nella loro ordinarietà dallo sguardo del clown.

Gag, lazzi e virtuosismi canori dei protagonisti di pezza li trasformano da fantocci ad esseri pieni di vita ed è ciò che il pubblico vede nella prima parte dello spettacolo. Poi, goccia a goccia, cresce latente un dubbio, si avverte qualche intoppo, forse si sussulta per una palpabile ma non esplicitata tensione, fino a che accade l’ “inaccadibile”. Contro ogni regola teatrale si gira la baracca, si svela il dietro le quinte e lo spettacolo ricomincia. Ma niente è più come prima. Tutto può ripetersi all’infinito, rivelando ogni volta una nuova prospettiva e una nuova faccia della società umana. A cosa possono arrivare due burattinaie un po’ eccentriche con due burattini talentuosi, pensando di non essere viste? Questa è la nostra storia…

http://www.ledueunquarto.it


ore 20:30 – Piazza della Repubblica – Arial Black (concerto rock)

ore 20:30 – Marconi Ronzani – Electro Harmonix (Pink Floyd tribute band)


11 giugno

ore 21:00 – Teatro Tenda

Comic Magic Cabaret

La magia è la regina delle arti performative, porta lo spettatore a cadere nella trappola della percezione creando uno stato di meraviglia e di stupore.

La magia cerca di portare lo spettatore altrove, è un ponte verso lo sconosciuto, l’inaspettato, il misterioso che ci affascina. Il vero prestigiatore è colui che riesce a coinvolgere lo spettatore per portarlo con sé nel suo mondo. Oggi si crede che tutto sia possibile grazie alla tecnologia, la meraviglia diventa una dimensione difficile da raggiungere…  ma la magia colpisce dritta al cuore, lavora sulle emozioni, colpisce  lo spettatore nel momento presente.

Attraverso i secoli la magia si è sviluppata cambiando forma e stile: dai piccoli giochi di prestigio fatti tra le mani e sotto gli occhi di pochi alle grandi illusioni dei teatri internazionali. Dagli effetti scioccanti dei mistici, alle abilità di mano dei giocatori d’azzardo.  Mille facce di una grande medaglia che racchiude in sé la somma di tutte le arti.  La magia che accoglie nella sua arte la recitazione, la giocoleria, la musica, la pantomima, la danza per raggiungere l’obiettivo più alto: la Meraviglia.

L’obbiettivo di questo Gala è quello di portare un po’ di questa magia all’interno di Equilibri donando al pubblico una ventata di novità. Nuovi talenti sperimenteranno le loro idee per stupire, artisti pluripremiati daranno sfoggio delle loro competenze acquisite in anni di esperienza, ognuno con il proprio stile, tutti insieme in una cornice comico-surreale per passare una piacevole serata… magica!

Artisti

Domenico Lannutti

Attore, comico, mago, insegnante, autore, regista e formatore.
Parallelamente all’attività teatrale e di spettacolo, Lannutti svolge anche un’intensa attività pedagogica, collaborando con diverse scuole di teatro e con l’università di Bologna.
Ha frequentato diverse scuole e svariati laboratori: teatro, commedia dell’arte, tecniche di cabaret, istrionismo comico, clown teatrale, buffone, costruzione del personaggio, illusionismo.
Ha recitato in numerose commedie interpretando vari ruoli. Ha partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche sia nazionali che locali. Ha fatto parte della compagnia degli Gnorri capitanata da Natalino Balasso.
Ha avuto numerosi riconoscimenti come attore e come comico.
Ha avuto esperienze cinematografiche e con Buongiorno (Bekafilms) è stato il protagonista del corto più premiato della storia del cinema italiano. Testimonial per la serie televisiva CSI Las Vegas per Fox International Channels (Italia Europa Asia)
Attualmente è impegnato con i suoi spettacoli comici: Quando non c’è più scampo ci mangiamo la seppia! , Niente è permanente!(Come dice sempre il mio parrucchiere)
e All’ InCirco Varietà, con Gaby Corbo.

Alexsander “Shezan” De Bastiani

Alexsander De Bastiani, in arte Shezan, è nato artisticamente molto presto mescolando già da subito diverse discipline. Alexsander è riuscito a creare un suo personale modo di fare spettacolo che lo ha visto inizialmente in qualità di fachiro come uno dei pochi veri mangiatori di spade esistenti al mondo, non contento a espanso il suo spettacolo mescolando giocoleria e fachirismo fino ad includere la magia, di li in poi qualcosa lo ha spinto ad approfondire maggiormente questa disciplina che ha trovato per lui la sua migliore espressione nella magia da scena.
Nel 2016 continua il percorso delle competizioni per rimanere focalizzato verso il prossimo grande obbiettivo, partecipare al Mondiale FISM 2018 a Busan in Korea, obbiettivo che gli permette nel frattempo di confrontarsi in altri importanti eventi internazionali. Tra i più prestigiosi apre l’anno con la partecipazione al Galà di Magia più importante della Russia: Golden Magic 2016. Esibendosi di fronte ad un pubblico di oltre 6000 persone!
Conclude l’anno presentando il suo numero al famoso programma francese “LE PLUS GRAND CABARET DU MONDE”, Vincendo un 2° premio al concorso internazionale di magia di SHENZEN (CINA) e partecipando ad un Tour organizzato dalla produzione Russa del Golden Magic che ha toccato 4 città della Russia.

Mattia Bidoli


Flip il Magabondo, un mago, un viaggiatore, un clown per mescolare lo stupore della magia e l’imprevedibile simpatia dell’arte circense all’esperienza di un vero e proprio giro del mondo. Uno spettacolo non solo da guardare, ma da vivere in prima persona.

Clio Abbate

Artista di nouveau cirque, acrobata per aria, insegnante di teatro circo. Scrive, riscrive, inventa e immagina. Danza con le parole, parla con il corpo e si illude con la finzione. Acrobata per incanto e attrice, per quel che serve. Ma alla fine, ciò che conta, è il desiderio di raccontare una storia e di lasciare al pubblico un frammento di vita.

Andrea Rizzolini

Andrea Rizzolini riesce letteralmente a stravolgere la mente delle persone che assistono alle sue esibizioni. Il suo unico vero scopo è invitare la gente a riflettere sull’inconsistenza della realtà che ci circonda.
Il suo strumento è il Mentalismo, il suo obiettivo lo stupore.
Sapiente comunicatore ama condividere la sua curiosità e la passione per i meccanismi che influenzano la percezione, il che di per sé sarebbe normale… se non fosse che ha solo 16 anni! Proprio questa insaziabile sete di conoscenza lo ha portato a conseguire un Diploma in Psicologia del Marketing che ha saputo convertire in materiale prezioso per le sue esibizioni. Tanto da fargli vincere prestigiosi premi nell’ambito della Magia Internazionale: “Master of Mind” 2017, “Campionato Italiano di Magia” 2017, “Ottorino Bai 2015”, “Master of Mind” 2014.

Riccardo ”MagicRicky” Polacchini

Nato a Fondi Latina, di anni 14, ha iniziato a studiare magia a 11 anni presso la scuola di Bologna. Ottiene una borsa di studio e una menzione speciale al congresso internazionale “Club Magico Italiano 2015”

Tra gli altri premi anche:
borsa di studio trofeo Sitta 2016, vincitore del trofeo città di Bolzano 2016, vincitore del trofeo Arsenio a Roma 2016, vincitore del trofeo Levi a Bologna 2017, finalista campionato italiano di magia a Saint Vincent 2017.


ore 11:30 – Piazza del Popolo

El Bechin

in

Horror Puppets Show

 

El Bechin è il suo nome, come la sua professione d’altronde! Come becchino scarrozza i defunti di città in città, ravviva le strade suscitando orrore nella gente! I suoi scheletri sono molto più vivi di quanto si possa credere e provocano il sorriso quanto più tentino d’incutere paura! Come risvegliare dal sonno più profondo questi burattini d’oltretomba? Naturalmente a tempo di musica, balli sregolati e una buona dose di follia.

Clown dalle storie macabre ma esilaranti, El Bechin, riesce dar vita a uno spettacolo davvero divertente dal quale lo spettatore viene magicamente catturato, uno spettacolo che fa tornare bambini. Una commedia ricca di buffonerie o una danza dalle coreografie raccapriccianti? …di certo una risata vi seppellirà!

http://www.elbechin.com


ore 19:30 – Piazza del Popolo

Mr Sacha

in

“Alpha’g show”

 

L’ Alpha’g show (dal romagnolo -al fàg show- “faccio show”) è uno spettacolo dove giocoleria, acrobatica e idiozia si uniscono nella ricerca delle caratteristiche che caratterizzano un vero uomo.

In un continuo di gag ridicole, spogliarelli e numeri sempre più tecnici Mr Sacha e il pubblico si troveranno ad affrontare i canoni che rendono un uomo un vero maschio alpha, fino ad arrivare a un finale ,nel quale serviranno tutte le capacità che lo distinguono.


ore 17:30 – Marconi Ronzani

Touchclownteam

in

“TouchClown”

 

 

Idea, regia Giuseppe Vetti
produzione, distribuzione Rebis Production

TouchClown é una performance collettiva realizzata in chiave contemporanea con tecniche di clown, slapstick e visual comedy. E’ concepita per essere realizzata in spazi urbani. Come ci suggerisce il titolo stesso, la semplicità, la leggerezza e la stupidità del clown, sono alla base del lavoro. Il tema portante é il Football Americano.

Il linguaggio fisico ed emotivo, che caratterizza il clown contemporaneo, sposa perfettamente il Football Americano, il cui aspetto spettacolare e dinamico scatena oltre oceano un’ infatuazione catartica impressionante. TouchClown vuol fare di necessità virtù e approfittare di questo lato esotico, strano e inatteso del Football Americano per rinforzare l’impatto visivo e semantico della performance di strada.

www.rebisproduction.com/touchclown


Trampoli

animazione per le vie del centro

Avete presente quando qualcuno si fa bello per le occasioni importanti?

E’ così che fanno Agnese e Rossella in alcune particolari occasioni: si vestono a festa, si riempiono di colori e scendono in strada con i loro tacchi un po’ speciali… diventando alte più di due metri! E’ difficile non notarle in giro per la città, sono delle grandi chiacchierone, non stanno mai ferme e se ti avvicini sarà difficile non rispondere a un loro sorriso!


 ore 20:30 – Piazza della Repubblica – Arial Black (concerto rock)

ore 20:30 – Marconi Ronzani – Electro Harmonix (Pink Floyd tribute band)


formazione

 



 


 


 

Equilibri è un festival nato nel 2011 da una passione: il circo contemporaneo. Organizzato dall’associazione Arterego, con l’aiuto di volontari e la sinergia di enti che continuano a rispondere all’iniziativa.

Arrivato alla sua settima edizione, in coprogettazione col comune di Casalecchio di Reno, Equilibri accoglie i migliori artisti dal panorama italiano e internazionale offrendo al pubblico uno scorcio sul mondo circense odierno. Quest’anno dell’entourage artistico del festival, faranno parte la compagnia etiope Fekat Circus, dall’omonima scuola di circo di Addis Abeba, Aime Morales, vincitore del 35° Festival Mondial du Cirque de Demain, Caio Sorana, diplomato alla scuola superiore Académie Fratellini, Jango Edwards fondatore del Nouveau Clown institute di Barcellona.

Equilibri non offre solo spettacoli, ma anche formazione: infatti gli stessi artisti che si esibiranno nel festival – come Jango e Caio – hanno messo a disposizione la loro professionalità, le loro competenze in corsi intensivi di discipline circensi svoltisi nei giorni antecedenti all’evento. La giocoleria, il clown e l’acrobatica, sono stati materia di formazione non solo dei workshop intensivi per adulti… ma anche dei laboratori annuali della scuola di circo di Artererego! Il sabato, infatti, si potranno vedere i risultati dell’impegno degli allievi più giovani, in uno spettacolo finale in Piazza del Popolo che riprende il nome della scuola che hanno frequentato durante l’anno Gala Piccolo Circo.
Quest’anno, oltre alle esibizioni in strada – preparatevi all’esuberante spettacolo itinerante di TouchClown! – le performance artistiche saranno ospitate dal simbolo per eccellenza dell’immaginario circense: il tendone. Il pubblico potrà ammirare le esibizioni passeggiando da Piazza del popolo fino al Teatro-tenda, abbeverandosi alla birreria del festival e facendo una pausa tra uno spettacolo e l’altro presso la Festa dei Sapori Curiosi, cornice
gastronomica del festival Equilibri.

Equilibri ha scelto di essere un festival per tutti: gli spettacoli sono a entrata libera e uscita liberamente a cappello.